+44 (0) 203 608 7932

Frequently asked questions

Quali sono i sostegni finanziari in Gran Bretagna?

Quali sono le modalità di intermediazione per la compravendita?

In cosa consiste il valore delle commissioni?

Ci sono ulteriori spese, oltre a quelle di commissione?

Come avviene la procedura d'acquisto?

Quali sono le tasse da pagare al momento dell’acquisto?  

Posso ottenere un mutuo in Inghilterra?

Quali sono vantaggi per un investimento da parte di stranieri?  


 

Quali sono i sostegni finanziari in Gran Bretagna?

La maggior parte degli inglesi acquistano casa con l'assistenza e mutui forniti dalle "building society" (società finanziarie o assicurative, equiparate a delle banche vere e proprie), ma è noto l’aumento di acquisti immobiliari tramite le cooperative edilizie. Il governo laburista di Gordon Brown ha varato alcune misure volte a ridare ossigeno al settore immobiliare. Tra i provvedimenti, aiuti alle famiglie a basso reddito in difficoltà sui pagamenti delle rate dei mutui, ma anche l'esenzione dal pagamento della “stamp duty”, l'imposta sull'acquisto delle case fino a 175mila sterline, ovvero circa la metà di tutte le transazioni immobiliari.

Quali sono le modalità di intermediazione per la compravendita?

Prima modalità: "Sole selling rights". L'esclusiva di vendita che prevede il pagamento della commissione all'agenzia, anche nel caso che il proprietario stesso trovi l'acquirente. Seconda modalità: "Sole Agency". In questo caso è incaricata una sola agenzia, ma se il proprietario trova l'acquirente, non è dovuto niente. Terza  modalità: "Multiple Agency". L'incarico è dato a diverse agenzie, ma solo quella che trova l'acquirente, riceve la commissione. Il compito dell’avvocato del compratore è quello di controllare il titolo di proprietà e i termini del contratto, redatti dall’avvocato del venditore. Il tutto è contenuto nel “pre-contract package” e nell’”Home Information Pack”, preparato dall’avvocato del venditore insieme all’agente immobiliare. Nel caso il compratore decida di fare un mutuo (mortgage) per l’acquisto della casa, l’avvocato che lo segue fara’ da tramite anche con la Banca mutuante, trasmettendo tutte le informazioni richieste sul titolo di proprietà e inviando il documento chiamato Certificate of Title prima della “completion”, in modo da assicurare la disponibilita’ dei fondi per la data fissata. Una volta ricevuto dai venditori il “completion statement”, che conferma i fondi richiesti per completare l’acquisto, inclusivi anche della prima rata di “service charge”, e’ compito dell’avvocato del compratore preparare un “completion statement” che indica il saldo richiesto all’acquirente, una volta tenuto conto del deposito versato, dell’anticipo da parte della Banca mutuante e di tutte le spese sostenute o da sostenere in merito all’acquisto, comprese le tasse. Il compratore dovrà depositare la somma necessaria all’acquisto presso un conto del proprio avvocato (buyer’s solicitor’s bank account) in anticipo sulla data di conclusione della vendita (completion). Nel caso di mutuo, anche la somma mutuata viene trasmessa direttamente sul conto dell’avvocato del compratore. Pochi giorni prima della data fissata per la vendita l’avvocato del compratore farà le ultime ricerche per verificare che non siano sorti problemi dell’ultimo minuto sul titolo di proprietà (requisitions on title).

In cosa consiste il valore delle commissioni?

Le commissioni variano tra l'1% e il 3%. Gli agenti immobiliari ricevono anche per altri servizi, come per le perizie tecniche ("survey"), per la previsione del mutuo, per le polizze assicurative, per gli affitti e per la gestione delle sedi delle "building societies".

Ci sono ulteriori spese, oltre a quelle di commissione?

Ciascuna delle parti deve pagare il proprio avvocato, circa lo 0,5% del prezzo della vendita. L'acquirente, deve pagare la "stamp duty" e la tassa di registro se il prezzo dell'immobile è superiore a £125.000. Il venditore deve pagare il trasloco delle sue cose e l'acquirente paga il perito.

Come avviene la procedura d'acquisto?

Dopo scelto l’immobile, il potenziale acquirente fa la sua proposta di acquisto. Se viene accettata, si prende tempo per fare le visure sull'immobile e per pianificare il mutuo per un periodo di circa sei settimane nelle quali ciascuna delle parti può ritirarsi. Ognuno ha il proprio avvocato che deve curare i propri interessi. In seguito si effettua una perizia tecnica completa sull'immobile da periti professionali e se l'immobile non raggiunge certi standard, il mutuo potrebbe non essere concesso. La legge proibisce all'agente immobiliare di stillare il compromesso, che è compito unicamente degli avvocati. Non esiste l'atto notarile, ma "lo scambio di contratti" preparati dagli avvocati, specializzati nel trasferimento immobiliare. L’intero procedimento di compravendita di un immobile (conveyancing) è gestito da avvocati (Solicitors), ovviamente uno per il venditore (seller’s solicitor) ed uno per il compratore (buyer’s solicitor). Normalmente gli stessi agiscono anche, nel caso di mutui da estinguere o da accendere per le relative banche o soggetti mutuanti. A questo punto l'acquirente versa la caparra del 10%, che non verrà restituita e si fissa la data per il versamento del saldo, entro due o quattro settimane. Il prezzo potrebbe anche essere saldato in una unica soluzione, oppure con dilazioni di due o tre mesi. Al pagamento del saldo, "on completion", i denari passano dalle mani dell’ avvocato dell'acquirente all'avvocato del venditore, quindi con la presa di possesso e le chiavi. Il trasferimento di proprietà viene registrato nel "Land Register", l'Ufficio del Registro.

Quali sono le tasse da pagare al momento dell’acquisto?  

1 – Stamp Duty
Fino a £ 125.000 le tasse dovute al governo sono dello 0% 
Da £ 125.000 a £ 250.000 sono del 1 %
Da £ 250.000 a £ 500.000 sono del 3 %
Da £ 500.000 a £1 milione sono del 4% Da £1 milione a £2 milioni sono del 5% Oltre £2 milioni sono del 7% 
2 – Registration Tax
Viene calcolata sul prezzo di acquisto e puo’ variare dalle £50.00 (per proprieta’ di valore inferiore alle £50,000) fino alle £920 (per proprieta’ di valore superiore ad £1.000.000). 
Tasse personali
In Gran Bretagna il proprietario di un immobile e’ responsabile per il pagamento della cosidetta Council Tax, una tassa comunale calcolata in base alla grandezza della proprieta’. Se l’appartamento e’ affittato, e’ consuetudine che l’affittuario (tenant) si faccia carico del pagamento di tale imposta.
Per il proprietario non residente c’e’ la possibilita’ di incassare l’affitto senza deduzioni fiscali, secondo il Non Resident Landlord (NRL) Scheme; la posizione deve essere comunque chiarita con l’HMRC tramite il modulo NRL1 che va’ depositato al CNR (Centre for Non Residents).

Posso ottenere un mutuo in Inghilterra?

Sì, un italiano non residente può ottenere un mutuo fino al 70% del valore dell’immobile.

Quali sono vantaggi per un investimento da parte di stranieri?  

  La combinazione del calo dei valori di mercato di Londra e della debolezza della moneta nazionale fornisce ai compratori, con disponibilità di Dollari USA e di Euro, un risparmio fino al 50% rispetto ai precedenti livelli di prezzo dei beni in questione. Oltretutto, in Gran Bretagna non vi sono tasse sulle plusvalenze ottenute da investitori stranieri.

Novitá immobili